Logo Collezione

Il DEM: dicembre, 2011

Il Forestiero (ti augura Buone Feste):
un “Presepe” a …, 33 Giri

front-cover del 33 il forestiero ti augura buone feste retro-cover del 33 il forestiero ti augura buone feste

(sopra, front-cover del 33; a seguire il retro-cover).

L'ultimo editoriale ha anticipato il periodo festoso e natalizio che dicembre, sistematicamente, si porta da secoli; il Natale, infatti, é la gioia dei bimbi ma (diciamolo, …, …, sú!) anche nostra: proprio in questi giorni ci permettiamo lussi e fuori onda che, in altri periodi (con le ultime restrizioni, poi…), ce li scordiamo in gran parte. I nostri comportamenti, forse, sono anche esagerati tanto che, il vero significato della festivitá, resta quasi del tutto vanificato, a favore di un irrefrenabile consumismo che, in generale, ci perseguita lasciando, la vera gioia, ai commercianti …, …!

Ad ogni buon conto le tavole imbandite di tantissime delizie, l'albero addobbato, la famiglia riunita nel festeggiare, i regali da spacchettare, sono piaceri (nonostante tutto) ancora da gustare: e ben vengano.

Per collegare la musica a questo idilliaco momento, pur non avendo la matematica certezza di questo mio pensiero, sono (quasi) convinto nello scrivere che, qualsiasi artista (di spicco e minore) abbia, tra i trofei del proprio palmares, almeno un'incisione intonata ad una classica canzone di Natale: John Lennon, Spice Girls, Renato Carosone, Andrea Bocelli, …, …, nomi altisonanti (vero?), sebbene concorderete col sottoscritto sul quanto impossibile possa essere stilare un elenco di tal portata!

Direttamente; in un coro, spesso, a favore di sfortunati colpiti da catastrofi naturali (e non) o caduto, a sua volta, in disgrazia per motivi di vario genere:
«…, la morale è sempre quella, »!

Fermi! Giá odo chi mi risponde,
«…, fai merenda con Girella»!

No! Magari, in un prossimo futuro ne potremo discutere: questa volta intendo confermare quanto l'atmosfera del Santo Natale sia singolare in campo musicale, tanto che le incisioni meriterebbero un approfondimento. Che, in cuor mio, ho in mente…!

l'interno cover e il presepe

Quando, all'inizio dell'inverno 1970, Adriano Celentano presentó il 33 giri “Il Forestiero (ti augura Buone Feste) immagino che alla prima apertura della relativa cover, la maggior parte dei suoi fans, non si aspettasse di trovarsi in faccia ad un vero e proprio Presepe tridimensionale, con tanto di capanna e protagonisti della Divina Nativitá, ambiente illustrato proprio qui a sinistra/sopra.

Stranezze di copertina, negli anni, si contano a bizzeffe ed, in toto, raccontate (illustrate) sia da libri e riviste specializzate del settore, sia nel WEB a cura dei tanti appassionati (come me) discofili; e, sebbene io non sia il primo a raccontarvi di questo disco, il 33 stesso, proprio per la strepitosa natura di copertina ed altre piccole originalitá, merita una menzione tra queste pagine e la dedica di Disco DEM.

Il Lato B, è una vera e propria icona natalizia dove, Adriano, si cimenta nei classici canti del periodo:
TU SCENDI DALLE STELLE, BIANCO NATALE, SANTO NATALE, JINGLE BELLS”.
A completare la facciata “NATALE '70”, interpretato chiaramente dalla fedelissima Claudia Mori, peró non dichiarata tra le tipiche note del disco: un'orecchiabile e melodica cantilena, forse una dolce ninna nanna.

Il Lato A, invece, contiene cinque inediti interamente cantati da Celentano, in questo caso, non in tema se si esclude il testo del brano che, direttamente, conia il titolo all'album: “IL FORESTIERO”. Un brano di spiccata vena mistica (piú volte rimarcata dallo stesso artista) nel quale è raccontato il passo del Santo Vangelo sull'incontro tra Gesú e una prostituta.
Completano questa parte i brani “COSA FAI QUESTA SERA, ADDORMENTARMI COSÍ, STIVALI E COLBACCO, BRUTTA”: al di fuori dei canoni natalizi.

Il disco, come spesso il marchio Clan ha abituato noi collezionisti, ha una chicca sulla chicca; le edizioni immesse in commercio furono due:

Gli anni '70, è bene ricordarlo, furono il decennio nel quale venne abbandonata, via via, l'incisione dei dischi monofonici a discapito di quella (ovviamente) stereofonica (ed una sparuta apparizione di quadrifonia; marchio CBS su tutti). Fu davvero un processo lento se pensiamo che, nel decennio a seguire, alcuni marchi ed etichette minori, incisero ancora 45, chiaramente, mono.

Torniamo, peró, al Clan Celentano ed al disco esaminato; l'allora classica versione monofonica comparve con la segnatura BFML-LP 700: quella stereo, pure!
Come si poterono (riescono) distinguere?
Le due incisioni, identiche in tutto e per tutto (ovviamente mono/stereo a parte), differivano per un sempice e piccolo, …, …, adesivo rettangolare in campo marrone (tra tutti i dischi, da me, visti sempre attaccato al retro-cover) con la dicitura a caratteri bianchi, “STEREO, monocompatibile”, qui sotto evidenziato.

l'adesivo di riconoscimento

E, fin qui, la stranezza è minima: il bello è che nella versione stereo, Il Forestiero, risulta essere il solo brano inciso effettivamente stereofonicamente quando, tutte le altre canzoni restano e sono mono.

Ad aggiungere una significativa singolaritá è che, in questa seconda versione (la stereo, per capirci), nel brano trascinante la bellissima Claudia duetta chiaramente con Adriano: qualcuno poteva aspettarselo?

Cogliete la differenza?

Tabella Raritá

Dati Tecnici del 33 Valore
TITOLO IL FORESTIERO (Ti augura Buone Feste).
AUTORI (brano trattato) Del Prete - Beretta - Santercole
INTERPRETE Adriano Celentano
CASA DISCOGRAFICA (marchio) CLAN Celentano
SERIE DISCOGRAFICA BFML LP 700
NUMERO DI CATALOGO BFML-LP700
ANNO DI PUBBLICAZIONE 1970
DISTRIBUZIONE MESSAGGERIE MUSICALI
NAZIONE DI STAMPA ITA
INCISIONE mono
COLORE VINILE classico, nero
COVER apribile,
con presepe tridimensionale all'interno.
DURATA BRANI (N/D)
CODICI FACCIATE 33 giri LP BFML/LP 700 M 700 A
33 giri LP BFML/LP 700 M 700 B
CODICI INTERNI 16 M-700*A BIS cgd 25/11/70
16 M-700*B cgd 13/11/70
VOTO AL DISCO

Tabella Raritá

Stella rossa 1Stella rossa 1 Stella rossa 1Stella rossa 1 Stella rossa 1Stella rossa 1 Stella rossa 1Stella verde 1 Stella verde 1Stella verde 1
7 / 10.

Le due versioni corrispondono anche per i dati della tabella; l'unica differenza è sul numero di lacca lato A che, nella versione stereo, è riportata come “16 M-700*A cgd 13/11/70”.

Aggiungerei una stellina rossa alla raritá della versione stereo: 8/10.

coccarda allegata alla mini serie

Il disco merita ancora un'altra puntualizzazione; in occasione della trasmissione televisiva RAI, “Fantastico”, condotta dallo stesso Celentano e, a sua volta collegata all'italianissima Lotteria di Capodanno (programma datato 1987), il marchio celentaniano conió, tra l'altro, una mini-serie formata da cinque 33 giri, ristampe totali di altrettanti dischi incisi da Adriano, anni prima:

Tutti i dischi furono dotati della piccola coccarda (incollata al cellophane di protezione cover) visibile qui a sinistra che ne destinava l'acquisto.

La ristampa de Il Forestiero, presenta (nell'angolo alto sinistro del retro-cover) uno strano (chiamiamolo) disegnino che, a mio parere, altro non è che un difetto derivato dal master di cover, da cui sono state ricavate nuovamente le immagini.

Alcuni collezionisti mi hanno precisato che si tratterebbe di un disegnino di uccelli in volo che spiccherebbero nell'edizione originale: ora! Non so davvero dirvi di piú perchè, entrambe le mie edizioni, non hanno sorta di disegni a confermare ció.

foto del particolare descritto

Qui sopra, nella foto, potete notare l'angolo in questione: chiunque voglia illuminarmi, …, …, sono qui!

Pagine

4 Domande…
A passeggio con Luca
Amici ESCC/79
Archivio
Collane '70
Dedica dal Cuore
Essere o Non Essere?
Canzoni al G. Canyon
Il CICoM
Il Disco ESCC/79
Indice Brani
Enciclopedia Marchi
La Mia Storia
Le mie Ricerche
Oggetti Dimenticati
Aggiornamenti in Sequela.
Tram e Canzoni
Un Libro, Un Book
Un Tocco di Jazz
Una nota qui, una lá

© Paolo, 11/12/2011.

Vai alla Home Page di ESCC/79.

Vai alla Pagina il Disco del Mese.

Vai alla Pagina le Nostre Recensioni.